giovedì 5 marzo 2020

sabato 8 giugno 2019

Al saggio storico "DOSSIER Isabella Morra" il premio internazionale Roberto Farina a Roseto Capo Spulico. Qui la motivazione a firma Dante Maffia del premio che mi hanno consegnato per "Dossier Isabella Morra": La personalità di Giuseppe Lòrin è ricca e straordinaria. Attore, regista, poeta, narratore, critico letterario, conduttore e giornalista, natura di uomo instancabile che si muove costantemente in varie direzioni, questa volta si è soffermato sulla poetessa Isabella Morra che gli zii e i fratelli trucidarono per gelosia a Favale, l’attuale Valsinni, nel secolo XVI.
Lo ha fatto raccogliendo materiali di vario genere sulla poetessa, avvalendosi sia dei suoi studi di Psicologia, in cui si è laureato alla Sapienza di Roma, e sia degli studi compiuti all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico.
L’insieme ci dà contezza di una poetessa che per alcuni aspetti anticipò addirittura alcuni atteggiamenti romantici di Giacomo Leopardi e ci dà l’affresco di un’epoca coordinando, da smagato regista, scritti di vari poeti.
Poiché quest’anno è anche l’anno di Matera Capitale della Cultura, è sembrato opportuno alla Giuria del Premio Roberto Farina assegnare, all’unanimità, a Lòrin, la sezione Pasquale Basile, uno dei grandi scultori italiani.
Consegna il Premio lo storico Francesco Perri.